Home Page » Vivere Basiglio » informaGIOVANI » Lavorare » Quali canali per trovare lavoro

Quali canali per trovare lavoro

Quotidiani e riviste specializzate

Strutture autorizzate per l'intermediazione del lavoro

Trovare lavoro con Internet e i Social Network


Ora che hai un curriculum e una bella lettera di presentazione, dove cercare lavoro? I canali con cui puoi proporti e individuare gli annunci di lavoro sono molteplici. Ognuno di essi può aiutarti a raggiungere il tuo scopo o quantomeno a fornirti un quadro più completo sulle opportunità professionali. E' importante conoscerli tutti e sapere quando, come e perché utilizzarli.
Di seguito, riportiamo i canali più utili per cogliere tutte le opportunità.

Quotidiani e riviste specializzate
Anche se l'incontro della domanda e dell'offerta è affidata sempre più al mondo della rete, le inserzioni sui quotidiani e sulle riviste specializzate rappresentano ancora un valido canale per trovare lavoro. E' dunque utile dedicare sistematicamente del tempo alla lettura e alla selezione delle offerte più interessanti e conoscere con esattezza la periodicità con cui i giornali pubblicano le notizie relative alle opportunità di lavoro, formazione e concorsi.


Quotidiani nazionali
In genere, pubblicano gli annunci in un giorno particolare della settimana:

  • Lunedì: "Lavoro &Carriere" con il Sole 24 Ore e "Offro Lavoro" con Italia Oggi
  • Mercoledì: "Job 24" con il Sole 24 Ore
  • Giovedì: La Repubblica
  • Venerdì: Il Corriere della Sera
  • Sabato: "Job in Tourism" con Italia Oggi

Iscrivendosi al servizio Media Library Fondazione per Leggere.....

Accanto alle versioni cartacee, da acquistare in edicola, si trovano anche le versioni on-line dei quotidiani. Ecco le sezioni lavoro on-line dei principali quotidiani nazionali:

 

Quotidiani locali
I quotidiani a diffusione locale offrono opportunità di lavoro in ambito provinciale o regionale:

 

Quotidiani gratuiti (free press)
Le offerte di lavoro si possono trovare anche sulla cosiddetta "free press", stampa a distribuzione gratuita (Metro, Leggo). Si tratta di giornali a diffusione per lo più provinciale che vengono distribuiti in metropolitana, sugli autobus, sui tram, fuori dai negozi e altri esercizi commerciali.



Riviste specializzate in offerte di lavoro e concorsi pubblici

 

Attenzione!!!! Occhio alle trappole che si insidiano in alcuni annunci: diffida delle inserzioni che non indicano il tipo di lavoro offerto e delle aziende che pubblicano l'annuncio in forma anonima!
Quando l'azienda è seria non nasconde nulla: descrive subito il lavoro offerto, i requisiti richiesti e il compenso; vorrà certamente vedere prima il tuo curriculum vitae e le tue referenze; indica la propria ragione sociale e partita Iva; fa leggere e firmare un contratto prima di iniziare un'attività lavorativa.
Collegandosi al sito dell'Agenzia delle entrate o quella della Camera di Commercio, è possibile controllare se una ditta esiste, di cosa si occupa e da quando è in attività.
In caso di truffe e raggiri nell'ambito di offerte di impiego, contratti o condizioni di lavoro, è possibile rivolgersi all'Ispettorato del lavoro.


 Strutture autorizzate per l'intermediazione del lavoro
Centri per l'Impiego - Città metropolitana di Milano
Sono strutture pubbliche che forniscono informazioni e servizi gratuiti per le persone e le aziende, con l'obiettivo di favorire l'occupazione. Si offrono come punto di riferimento per l'incontro tra la domanda e l'offerta di lavoro.
A tal proposito, puoi consultare le banche dati Lavoro Sailor per la ricerca di offerte di lavoro, concorsi pubblici, stage e tirocini, corsi di formazione, lavoro e formazione in Europa. Clicca qui, per conoscere gli indirizzi dei Centri per l'Impiego.

Agenzie per il lavoro
Sono operatori privati autorizzati dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali a svolgere attività di: somministrazione di lavoro a tempo determinato e indeterminato; intermediazione; ricerca e selezione; supporto alla ricollocazione professionale.
Per conoscere quali sono le agenzie autorizzate, consulta l'apposito Albo informatico sul portale pubblico del Ministero.
Per candidarti direttamente alle offerte di lavoro pubblicate dalle agenzie, collegati ai loro siti internet.


Trovare lavoro con Internet e i Social Network
Il web e le reti sociali sono sempre più utilizzati dalle aziende per reclutare nuovi collaboratori e giovani in cerca di opportunità di lavoro. Se sfruttati con razionalità e in maniera "strategica", possono diventare lo strumento ideale per farsi conoscere dalle aziende e trovare il lavoro che più si adatta alle proprie aspettative.
Quali siti o social network utilizzare nel percorso di ricerca del tuo lavoro?

1. Se l'obiettivo è la ricerca di inserzioni, è utile navigare nei:

Siti web o portali di lavoro, specializzati nella raccolta e pubblicazione di annunci e suddivisi in: 

siti generalisti, per cercare offerte di lavoro in tutti i settori professionali.
siti specialisti, per la ricerca di specifiche offerte di lavoro.
Anche nella pagina Links - Annunci di lavoro del sito Trovareillavorochepiace.it, trovi un elenco di portali dedicati all'incontro tra domanda e offerta di lavoro.
Siti web delle aziende. Internet ha dato la possibilità alle aziende di farsi conoscere e di ricercare candidati attraverso la pubblicazione di offerte di lavoro nelle sezioni "Lavora con noi", o "Vuoi lavorare in".
Se non vi è alcun processo di selezione aperto con il tuo profilo ma sei interessato a lavorare in quell'azienda, puoi comunque provare a inviare un'autocandidatura.
Eccoti, allora, alcuni portali da utilizzare per cercare informazioni su attività, prodotti, struttura, fatturato, numero dei dipendenti, nominativi del management delle imprese in cui ti piacerebbe lavorare:


Particolarmente utili sono anche i motori di ricerca che consentono di ricercare tramite un unico portale gli annunci pubblicati sui principali siti specializzati. Per il gran numero di annunci di lavoro aggiornati e semplicità nell'utilizzo, ti segnaliamo:
it.indeed.com
www.bancalavoro.it
www.jobbydoo.it


Ricorda!!!!! Prima di cominciare la ricerca del lavoro su internet, è bene avere a disposizione in formato digitale una copia del proprio curriculum vitae aggiornato e una lettera di presentazione che faccia emergere le affinità tra il proprio profilo e quello ricercato.


2. Se l'obiettivo è cercare lavoro attraverso le rete sociali, esistono in internet dei social network specifici che ti consentono di creare un tuo profilo professionale, stringere rapporti con potenziali datori di lavoro e scambiare idee, informazioni e opportunità. Di seguito, una carrellata delle principali reti sociali per cercare lavoro:

  • My Job Page, il social network che mette in primo piano tutte le tue competenze, che ti consente di dimostrarle, anche nel corso di eventi fisici e che ti mette in contatto con altri utenti e aziende che hanno bisogno di te.
  • LinkedIn, il social network dedicato ai rapporti professionali. Permette di mettere online il proprio profilo professionale e di creare una rete di contatti con aziende, professionisti e colleghi dei vari settori.
  • Viadeo, per entrare in contatto con professionisti, condividere le proprie competenze e trovare i contatti giusti per ottenere il lavoro desiderato.
  • Twitter, canale di comunicazione da 140 caratteri, pratico e immediato. Se alimentato con costanza e consapevolezza (con tweet) ti permette di entrare in contatto con aziende e responsabili di risorse umane, siti e blogger specialistici.
  • Facebook, il social network più conosciuto e usato. Oltre ad essere utilizzato per condividere foto, video e immagini, è anche diventato una vetrina per far conoscere agli altri utenti le proprie competenze formative e professionali. Jobslot è un'applicazione di Facebook che favorisce l'incontro tra chi chiede o offre un servizio: si va dalle traduzioni alla cura degli animali, dai corsi di lingua all'assistenza familiare, dall'animazione alle faccende di casa.
  • Xing, il social network dedicato alle relazioni professionali. Puoi creare il tuo profilo in ambito professionale, permettere ai selezionatori di trovarti e dare un nuovo impulso alla tua carriera.


Oltre a Linkedin, Twitter e Facebook, esistono altri social network, specifici per gli artisti e i creativi (pittori, musicisti, grafici) o adatti per altre categorie di lavoro come per esempio un giardiniere o una baby sitter.
Ti segnaliamo quelli più importanti:

  • MySpace, il social adatto agli artisti musicali.
  • Google+, nuovo social del quale sono da tenere in considerazione le sue community: quella degli Sviluppatori italiani e Italian developers, per esempio, che pubblica ogni giorno annunci di lavoro oppure CoopMatch che contiene le richieste delle cooperative sociali italiane ed è utile per chi cerca lavoro come educatore nelle scuole dell'infanzia o nel settore delle pulizie.
  • Pinterest, adatto alle professioni creative di fotografo, grafico, stilista, illustratore e pubblicitario. Semplice e veloce, permette di crearsi un portfolio visibile a potenziali datori di lavoro.
  • Artreview, ArtSlant e ArtBistro, sono social specifici per gli artisti, professionisti e appassionati d'arte. Permette ai creativi di entrare in contatto con gallerie d'arte, curatori e collezionisti. Su Artreview.org, si può creare il proprio portfolio, arricchendolo con video e testi. Interessanti, anche le community con le offerte e i bandi di ArtSlant.com e ArtBistro.com.
  • Instagram, il social che permette di mostrare in immagini il proprio lavoro. Oltre agli artisti, possono utilizzarlo anche giardinieri, parrucchieri, cuochi, imbianchini e falegnami.
  • Youtube, per mettere in luce le proprie caratteristiche e potenzialità attraverso un buon videoblog. I costi del videomarketing sono accessibili a tutti.
  • Slideshare, social network simile a Youtube ma con le presentazioni slide al posto dei video. Può essere utilizzato per presentare in maniera originale se stessi o il proprio lavoro; per farsi conoscere da una community o per inviare un link al recruiter di un'azienda che ci interessa.
  • Minijob.it, un nuovo modo di lavorare più semplice e diretto. Attivando gratuitamente il tuo profilo e inserendoti in una categoria di lavoro (per esempio giardiniere), potrai proporti ed accettare richieste di lavoro attraverso il meccanismo dei feedback.


I Blog
Se possiedi una passione, una competenza specifica o un'area di interesse legata ad un settore professionale, puoi rendere visibili queste informazioni costruendo gratuitamente un sito internet in cui inserire le tue esperienze, i progetti svolti o semplicemente per condividere i tuoi obiettivi. Se ben curato, questo può trasformarsi in un curriculum più aperto e sviluppato ed è sicuramente un ottimo modo di presentarti ad un'azienda.
Per creare il tuo blog, puoi utilizzare Wordpress o Blogger, due piattaforme tra le più diffuse.


Le App
Anche le app (applicazioni leggere da utilizzare sugli smartphone o sui social network) sono uno strumento utile per la ricerca di un impiego o semplicemente per gestirlo meglio.
Di seguito, quelle più interessanti:

  • Quick Office e Documents to go, applicazioni gratuite che ti permettono di visualizzare, creare e modificare file di lavoro direttamente sul tuo palmare.
  • Codici e leggi, app giuridica per chi lavora nel mondo del diritto. L'applicazione permette di consultare sul proprio telefonino le varie normative.
  • vTie, app curiosa che spiega come fare il nodo alla cravatta prima di presentarsi a un colloquio di lavoro.
  • iFarmaci, app utile in ambito medico per conoscere tutti i farmaci in commercio e fuori commercio, compresi i farmaci ospedalieri, specialistici e veterinari.

 

Ricorda!!!!!! Qualsiasi social network, app o sito internet usi per cercare lavoro, fondamentale è saper gestire e promuovere il tuo personal branding online: evita tutte le informazioni inconsistenti, mantieni il giusto livello di riservatezza, aggiorna e monitora continuamente il tuo profilo rendendolo comprensibile.

 

torna su.

Condividi questa pagina