Home Page » Il Comune » Notizie dal Comune » lettura Notizie e Comunicati

IT-Alert, il 19 settembre in Lombardia test del sistema di allarme pubblico

mar 12 set, 2023

A mezzogiorno di martedì 19 settembre, tutti i telefoni cellulari presenti nel territorio della Lombardia riceveranno un messaggio di IT-Alert. Si tratta di un test accompagnato da un suono unico e riconoscibile. Chi riceve il messaggio non ha nulla da temere e non dovrà fare nulla tranne leggere il testo e  ‘toccare’ lo schermo, ristabilendo così le funzioni del telefono, per non visualizzarlo più.

Si tratta del primo test in Lombardia del nuovo sistema di allarme pubblico nazionale IT-Alert. Il sistema di allerta è promosso dal Dipartimento di Protezione civile e permetterà, una volta superata la fase di sperimentazione, di informare tempestivamente la popolazione in caso di gravi emergenze imminenti o in corso. Il sistema di allerta è in fase di sperimentazione; quando sarà operativo si attiverà in caso di maremoto, collasso di una diga, attività vulcanica, incidenti nucleari, incidenti in stabilimenti chimici e in caso di precipitazioni intense e dissesti idrogeologici.

 

Come ricevere il messaggio

Non è necessario fare nulla per ricevere il messaggio di test. Se non, appunto, avere il telefono acceso, carico e in possesso di connettività telefonica. Per il resto non bisogna scaricare alcuna app e neppure registrarsi ad alcun sito internet. 

 

Cosa fare dopo la ricezione del messaggio

Pur essendo un test, non è prevista alcuna “replica” da parte di chi ha ricevuto il messaggio. Non è possibile rispondere al messaggio e, una volta ricevuto, non si deve fare nulla di particolare se non compilare il questionario a disposizione sul sito così da fornire indicazioni utili a implementare il sistema.

 

Il questionario

Con l’obiettivo di migliorare il sistema It-Alert è stato creato un questionario per raccogliere, su base volontaria, i feedback di coloro che sono stati coinvolti nei test. Si tratta di un questionario del tutto anonimo, anche perché non visualizza l’indirizzo IP di chi lo compila e neppure archivia i dati di compilazione. 

Il form del questionario è creato con la tecnologia Microsoft Form. Si tratta di 24 domande, di tipo tecnico ma anche collegate alle sensazioni provate al momento della ricezione del messaggio.

Fra le prime ci sono annotazioni sulla provincia in cui ci si trova, l’orario di ricezione, il modello di telefono utilizzato e anche gli eventuali problemi riscontrati nel giorno della sperimentazione. Le seconde, invece, vogliono accertare le reazioni degli utenti che hanno ricevuto il messaggio It-Alert, con domande sulle “emozioni” provate ma anche sulla comprensione della natura della comunicazione. 

Al contrario del messaggio, che arriva sui telefonini in automatico, il questionario è a disposizione sul sito ufficiale di It-Alert: la compilazione non è obbligatoria, ma consigliata. 

 

Attenzione! Il 14 settembre IT-Alert sarà testato in Piemonte. È possibile, quindi, che i messaggi di allerta in quell’occasione ‘sconfinino’ nel territorio lombardo e raggiungano anche gli utenti che al momento del test si trovano nelle province di Milano, Varese e Pavia.

Condividi questa pagina

Notizie e Comunicati correlati

mar 21 mag, 2024

ALLERTA METEO GIALLA

La Protezione civile ha diramato per la giornata di oggi, martedì 21 maggio, ALLERTA GIALLA con rischio idrogeologico ....