Home Page » Il Comune » Notizie dal Comune » lettura Notizie e Comunicati

Emergenza Covid: l'appello del sindaco

mar 20 ott, 2020

Distanziamento, mascherine e lavarsi le mani. Cresce ogni giorno, anche a Basiglio, il numero delle persone contagiate dal Coronavirus. Più della metà sono giovani e nella stragrande maggioranza dei casi si tratta di asintomatici.

Serve un impegno di tutti per contrastare questo nemico invisibile e terribile col quale dovremo convivere ancora per un po’ di tempo.

OGNUNO DEVE FARE LA SUA PARTE.

Ci sono delle prescrizioni e vanno rispettate. Invito i genitori a ribadirlo con forza ai propri figli perché è in gioco la salute e la vita delle persone, anche di quelle a noi più care.

Come sindaco, sento tutto il carico di questa emergenza che dobbiamo affrontare insieme. Io, gli assessori e i consiglieri comunali, il personale del Comune, le forze dell’ordine e i volontari stiamo facendo uno sforzo straordinario sia per limitare il più possibile i contagi sia per non lasciare da solo nessuno.

Il decreto del presidente del Consiglio dei ministri di ieri sera è solo l’ultimo atto in pochi giorni. Io stessa, in seguito alle nuove disposizioni anche regionali, ho adottato un provvedimento che, riprendendo alcune prescrizioni stabilite fin dall’estate, ordina ai cittadini e ai commercianti specifici comportamenti. Chi non li rispetta verrà sanzionato. Non abbiamo alternative. Ne va della salute di ciascuno di noi.

Con i componenti del COC (Centro operativo comunale), che è rimasto sempre attivo, abbiamo deciso una serie di azioni sul territorio, sia dal punto di vista dei controlli, al fine di garantire il rispetto delle prescrizioni, sia dell’assistenza ai cittadini. Sono in costante contatto con i vertici di ATS per valutare ogni fase dell’emergenza sanitaria.

Sono inaccettabili gli assembramenti, così come il fatto che ancora molti, soprattutto giovani, non indossino correttamente o addirittura non usino la mascherina. Quest’ultima, l’igiene costante delle mani e il distanziamento sono, al momento, gli unici strumenti di prevenzione in nostro possesso.

Alcuni casi che abbiamo registrato sul nostro territorio riguardano l’Istituto Comprensivo (in particolare la scuola dell’infanzia est, dove due sezioni rimarranno chiuse per alcuni giorni), un’associazione sportiva, un esercizio commerciale.

Una situazione che richiede un’attenzione continua e io ci sono.

Nei giorni scorsi sono intervenuta direttamente, insieme all’assessore all’Istruzione, in seguito alla segnalazione di alcuni genitori di bambini che frequentano la primaria. Ho voluto verificare di persona quali fossero le criticità delle prescrizioni concordate, anche con la scuola, per il servizio di refezione. Ho convocato il Circolo di qualità (composto dai rappresentanti dei genitori e degli insegnanti, dall’esperto di Conal, che ha la responsabilità di monitorare la qualità del servizio, dai rappresentanti di Gemeaz, società che ha in appalto la refezione scolastica e dai referenti dell’ufficio scuola) al quale ho invitato a partecipare anche la preside, per definire una serie di interventi specifici. Per risolvere le criticità riscontrate, sono state adottate soluzioni che verranno costantemente monitorate.

Ringrazio le insegnanti per la preziosa collaborazione.

Vorrei ricordare, inoltre, che il nostro Comune ha stipulato due convenzioni, una con Humanitas e l’altra con il Cerba HC, che permettono ai residenti di Basiglio di usufruire di tariffe agevolate per i test sierologici di tipo IGG (24 euro), di tipo IGM (20 euro) e per i tamponi (62,89 euro).

 

Condividi questa pagina

Notizie e Comunicati correlati

dom 08 nov, 2020

Posso fare la spesa a Rozzano?

Sì, seguendo le indicazioni della Prefettura di Milano: “Per quanto concerne gli spostamenti intercomunali per usufruire ....
ven 06 nov, 2020

Aggiornamento "Negozi a casa tua"

Per far fronte all'emergenza Coronavirus e alle conseguenti limitazioni alla mobilità delle persone, il Comune di Basiglio ....

Eventi correlati